Struttura Polispecialistica Accreditata con il S.S.N.

Onde d’urto

Home Onde d’urto

Le onde d’urto focalizzate sono onde acustiche che, in frazioni di secondo (nanosecondi), raggiungono elevati picchi pressori (500-800 bar). Veicolate e concentrate all’interno di un volume di dimensioni definite (fuoco), le onde d’urto si propagano nei tessuti, seguendo le leggi fisiche delle onde acustiche (trasmissione, riflessione, cessione dell’energia meccanica) dove svolgono con precisione l’azione terapeutica sul tessuto bersaglio.

Indicazioni in Ortopedia e Traumatologia

  • Trattamento dei Trigger Points;
  • Tendinopatie (tendinopatia achillea, tendinopatie della spalla calcifiche e non calcifiche, epicondilite, epitrocleite, fascite plantare con e senza sperone calcaneare, trocanterite, tendinite rotulea, pubalgia, Sindrome della zampa d’oca);
  • Sindrome di Osgood Schlatter (esiti);
  • fratture da stress;
  • malattie vascolari dell’osso (algodistrofie, necrosi avascolari);
  • osteocondrosi disseccante (in fase iniziale);
  • ritardi di consolidazione delle fratture;
  • pseudoartrosi;
  • rigidità articolari;
  • paraosteoartopatie (POA);
  • miositi ossificanti;
  • rizoartrosi;
  • spasticità.

Controindicazioni
La terapia con onde d’urto è controindicata in:

  • pazienti affetti da malattie della coagulazione del sangue o in trattamento con farmaci anticoagulanti orali;
  • pazienti portatori di pacemaker e stimolatori spinali;
  • su organi sensibili come l’encefalo e il midollo spinale, le gonadi e organi cavi (polmoni e intestino);
  • presenza nel campo focale di neoplasie, tromboflebiti e focolai settici;
  • gravidanza;
  • presenza nel campo focale di cartilagini di accrescimento e grandi vasi sanguigni e tronchi nervosi;
  • presenza di trapianti ossei in fase di integrazione.

Dove prenotare

Prenota subito questa prestazione utilizzando il modulo online

Cosa è importante sapere